Amare la propria visione

amare-la-propria-visione-jpg

Che cos’è la visione?

Il suo significato è molto semplice:

ciò che si vede, ciò che è percepito con la vista”.

Definito il senso letterario, quello che invece voglio passare attraverso quest’articolo e tutto il processo antecedente al primo significato che si può attribuire al termine “visione”.

Prima che la realtà sia nuda e cruda davanti ai nostri occhi, noi possiamo crearla.

Noi possiamo contribuire attraverso le nostre scelte, le nostre azioni, il nostro essere a far nascere determinate situazioni, reazioni, conseguenze.

Fin qui sembra tutto ovvio, la semplice magia della causa-effetto.

E invece no.

C’è qualcosa di ancora più complesso e profondo nel termine “visione”.

Considerando che tutto ciò che la nostra mente elabora, crea, pensa, non riesce poi a distinguerlo vividamente dalla realtà, noi possiamo avere molto margine d’azione in tal senso.

Predisporre la nostra mente a vivere delle situazioni meravigliose che nascono in noi solo attraverso il pensiero, porta la realtà a ricercarle, a crearle, a viverle.

Noi possiamo essere gli artefici della nostra realtà, immaginandola.

Ciò che ti rimane impresso non è il mondo ma le immagini che hai di esso.

logo-01

Troppo semplice?

Sicuramente no, ma possibile.

Ci vuole allenamento, costanza, volontà, determinazione, pazienza, caparbietà ma ancor di più, ci vuole qualcosa di meraviglioso da immaginare.

Quel qualcosa nasce dal profondo amore per noi stessi, dalla consapevolezza di ciò che è necessario per il nostro benessere e dal successo che desideriamo raggiungere.

Cosa ci potrà essere di così meraviglioso da immaginare?

Tutti noi abbiamo sognato ad occhi aperti, abbiamo invocato una situazione che ci avrebbe fatto star meglio in quell’istante.

Tutti noi abbiamo dei desideri nel cuore, delle possibilità che vorremmo realizzare.

Solo chi sceglie anche i propri sogni è in grado di viverli.

logo-01

I nostri sogni nascono da bisogni che vorremmo soddisfare, che se analizzati bene ci indirizzano verso mete concrete da raggiungere per vivere meglio.

Spesso la prima difficoltà si riscontra quando dobbiamo definire i nostri obiettivi.

La domanda che bisogna porsi per uscire da questa situazione è:

“se avessi una bacchetta magica, cosa cambierei nella mia vita adesso?”

Nella risposta inizia a volare tutta la nostra fantasia, si slegano le convinzioni, decadono le paure, calano i pregiudizi e il cuore finalmente parla.

E in tutto questo fantasticare ci siamo noi, la parte più profonda del nostro essere.

Infatti, il titolo parla della propria visione, non quella che vedono tutti alla fine, ma quella che nasce dentro di noi, quella personale.

La nostra mente ha dei poteri straordinari che a volte sottovalutiamo.

Da quando iniziai ad immaginare il mio desiderio, nulla fu più lo stesso.
logo-01

Ho letto di atleti infortunati che per continuare ad allenarsi rivedevano nella loro testa la sequenza della loro performance, per continuare comunque a esercitarsi e trionfare con grande successo, durante le gare.

Non possiamo perdere delle occasioni così importanti e straordinarie per vivere come desideriamo.

Non possiamo rinunciare a sfruttare queste opportunità meravigliose.

La cosa principale per definire una buona visione è la chiarezza, avere nitidamente chiaro l’obiettivo finale, la meta da raggiungere.

Riponi pure il tuo sogno nel cassetto se non riesci a definirlo.

logo-01

Ciò non significa necessariamente che bisogna puntare a ciò che è a portata di mano perché e più semplice, oppure solo a qualcosa di stratosferico.

 Anche nei piccoli traguardi possiamo cogliere il nostro benessere.

Non esistono obiettivi giusti o sbagliati ma efficaci o non efficaci per soddisfare la propria persona, i propri bisogni.

Spesso un limite che poniamo alle nostre ambizioni è proprio la paura del giudizio altrui e del fallimento.

 Permettiamo che i nostri obiettivi diventino dibattiti necessari per emettere sentenze nei nostri confronti.

Il tuo obiettivo sarà tuo, difendilo, custodiscilo, credici e struttura il processo per raggiungerlo, solo così lo potrai vivere.

Sii l’unico giudice della tua vita.

logo-01

Per essere certi che la nostra meta possa realmente migliorare il nostro benessere dobbiamo chiederci:

 “ Qual è lo scopo del mio obiettivo?”

“ Come mai voglio raggiungere tale traguardo?”

Perché quando parlo di chiarezza, intendo definire esattamente:

Che cosa desidero?

Perché lo desidero?

Quali benefici credo di ottenere con il suo raggiungimento?

Solo così potrai improntare nella tua mente l’immagine nitida della tua meta.

L’immagine è fondamentale che sia precisa e non riguardi solo il risultato finale di un percorso ma anche il percorso stesso.

È necessario definire nella nostra mente noi che lavoriamo, ci adoperiamo, lottiamo per raggiungere il nostro scopo e noi che viviamo il nostro traguardo.

Non essere avido di particolari, anzi riempi con più dettagli possibili la tua visione, affinché tu possa comprendere cosa realmente ti serve e come ci si sente a vivere il tuo obiettivo.

Tutte queste immagini rimarranno impresse nella tua mente, è più sarai bravo a rievocarle, a coltivarle, a studiarle, più diverranno la tua realtà.

Un passo assolutamente necessario per rendere concreto la propria visione è agire.

Nessun sogno, pur meraviglioso che sia, potrà mai diventare reale senza la nostra forza di volontà.

logo-01

Si perché oltre a rimanere dolcemente a fantasticare sui nostri desideri, noi per vivere realmente il futuro che vogliamo dobbiamo costruirlo.

Forse qui inizia realmente la parte più complessa del nostro percorso verso la possibilità di vivere la propria visione.

La maggior parte delle persone, in questa fase abbandonano l’impresa, riponendo con cura i propri sogni nel cassetto.

Certo perché la classica domanda:

“ come posso fare?”

Si associa comodamente alla sua risposta:

“troppo complesso, lasciamo stare, sarebbe bello, ma ….”

E vai con la lista della spesa senza fine, su tutto ciò che la vita ci mette contro il nostro progetto.

Quindi?

Proprio in questo momento delicato noi possiamo fare la differenza, noi possiamo fare quel passo in più verso il nostro successo.

Comprendo che la paura è in agguato pronta a piombarsi addosso, ma noi abbiamo imparato ad amare la paura.

Noi se davvero vogliamo raggiungere il nostro sogno, dobbiamo crederci, lottare, sperare e soprattutto capire cosa fare.

Che cosa fare?

 Cioè definire quell’insieme di azioni correlate necessarie per raggiungere il traguardo: un piano d’azione.

E per renderlo efficace è essenziale: un’organizzazione.

Ritengo che l’organizzazione sia determinante ogni volta che s’intende pianificare una serie di azioni.

Diciamo anche che sono un po’ una fanatica dell’organizzazione, forse perché possedere senso organizzativo, è una delle competenze che più mi rappresenta.

Effettivamente non potrei svolgere la passione del mio blog e rendere concreto il mio sogno senza la capacità di progettare e pianificare.

Quantifica ogni azione perché ogni cosa che potrai misurare, la potrai monitorare, analizzare e certamente migliorare.

logo-01

È possibile programmare una serie di azioni, iniziando il nostro percorso da piccoli passi quotidiani, che piano piano ci permettono di arrivare fino alla nostra meta.

Creare dei traguardi intermedi che possano alimentare la motivazione a continuare il nostro viaggio è davvero importante.

Io ho sempre creato le mie visioni che molto spesso sono diventate la mia realtà.

 Ho sempre cercato di capire la parte più profonda dei miei desideri senza pormi dei limiti, come se avessi una bacchetta magica tra le mani.

Ho imparato con il tempo ad alzare sempre di più la posta in gioco delle mie visioni.  Riscontrandone il successo ho compreso il segreto principale che governa la mia mente: io.

Ho imparato a puntare in alto, a essere folle, visionaria, a inventarmi delle realtà ambiziose.

Nessuno può vietarci di sognare, la nostra mente è libera.

logo-01

Tutto il mio progetto rappresenta la mia visione.

Questo è solo l’inizio, ho in mente qualcosa di straordinario e unico.

C’è un gran bisogno d’amore al mondo ed io voglio condividere le parole dal cuore, la possibilità di emozionare, riflettere, trovare il buono in ogni aspetto, per diffondere pace.

Non creo mai un’unica visione, utilizzo questa tecnica per ogni cosa, per festeggiare un evento, per un nuovo incarico lavorativo, io mi preparo.

Pianifico nella mia mente ogni cosa, studio i dettagli e creo la realtà che desidero.

Non è sempre così semplice e non si è verificato sempre tutto secondo i miei desideri, anzi.

Non nego le delusioni che mi hanno buttato giù, ma per ogni caduta ho imparato a rialzarmi sempre più forte.

Ho allenato i muscoli della pazienza, della caparbietà, della determinazione.

Ogni fallimento mi ha indirizzato meglio verso i miei desideri.

Le vere sconfitte risiedono solo nella nostra mente.

logo-01

La prima cosa che ho compreso è la mia responsabilità.

Io potrò anche sognare, fantasticare, credere, essere determinatissima ma per rendere possibile la mia visione tutto il processo deve dipendere solo ed esclusivamente da me.

Ho imparato a mie spese che pur con tutto l’impegno del mondo, pur con tutte le buone intenzioni, se il risultato finale è frutto anche di una sola  scelta di un’altra persona, la mia visione potrebbe svanire nel nulla.

Noi non possiamo gestire nessun altro che noi stessi.

logo-01

Quindi?

Quindi è fondamentale creare la propria visione solo attraverso le proprie forze, essere gli artefici di tutto il procedimento verso la riuscita.

Avere comunque delle possibilità alternative che non distruggeranno il tuo desiderio, ma semplicemente ti faranno percorrere strade differenti che ti condurranno comunque verso la tua meta.

Per riuscire a fare ciò è fondamentale la determinazione, quella forza di volontà che ti fa agire, che ti fa superare ogni cosa.

Ci saranno porte in faccia da prendere, lotte da argomentare, giudizi forti da buttar giù, ma se il risultato che vuoi ottenere dipende da te saprai sempre e comunque come raggiungere il tuo scopo.

Spesso ci ostiniamo a desiderare solo ed esclusivamente un obiettivo senza comprendere che non è tanto la meta di per sé che ci interessa, ma cosa potremmo diventare con essa, come vorremmo realmente migliorare la nostra persona e il nostro benessere.

Cogliendo quest’aspetto potremmo anche ringraziare le porte in faccia, i no ricevuti, le provocazioni, perché oltre ad aiutarci a crescere, a fortificarci, ci permettono anche di trovare la soluzione migliore per i nostri desideri.

Tutto accade per una ragione, tutto ha un profondo significato, le persone che incontriamo, le scelte che facciamo, ogni cosa ha un senso, una straordinaria magia che chiamiamo destino.

logo-01

Adesso io sono ben contenta di tutte le promesse non mantenute, di tutte le adulazioni senza seguito, di tutti i giudizi, di tutto ciò che poteva essere e non è stato.

 Sono contenta perché altrimenti non sarei qui a scrivere quest’articolo.

Non sarei così contenta nell’aver trovato un mezzo per diffondere in maniera ancora più efficace il mio messaggio e le mie passioni, senza bisogno di chiedere autorizzazione a nessuno.

Sono contenta di avere la mia visione, chiara e nitida e di aver iniziato concretamente ad avvicinarmi a essa.

Sono contenta di vivere la mia libertà.

La libertà è esprimere se stessi.

logo-01

Ora tocca a te.

Immagina di fare qualcosa di meraviglioso che dipenda solo da te.

Immagina la soddisfazione che t’invade il cuore quando toccherai la tua meta.

Immagina la gioia che ti esplode nell’anima ogni volta che farai un passo verso il tuo obiettivo.

Creati la tua immagine, inizia con una vaga bozza per poi coltivarne i dettagli.

Punta in alto, non porti limiti, sii ambizioso nel tuo cuore, canta la tua melodia.

Vola alto nel tuo cuore, vola basso in mezzo alla gente.

logo-01

E nei momenti di sconforto rievocala.

Nei momenti difficili fai due passi in più per arrivare prima sulla vetta.

Fai nascere sul tuo viso un’espressione di piacere mentre sogni ad occhi aperti.

 Creati il tuo scopo nella vita, ama la tua visione.

 

Tu come vivi la tua visione?

Lascia un tuo commento, parliamone.

 

3 AZIONI PER AMARE LA PROPRIA VISIONE:

  • Comprendere cosa potremmo davvero desiderare e perché
  • Immaginare la nostra meta, studiarla nei minimi dettagli per farla diventare nitida nella nostra mente
  • Agire con un piano d’azione organizzato verso il proprio obiettivo, per vivere il proprio sogno, correre con determinazione verso l’orizzonte

                                                                                           

 

3 ERRORI DA EVITARE PER AMARE LA PROPRIA VISIONE:

  • Non avere desideri, non riuscire a pensare di poter migliorare la propria vita
  • Abbandonarsi alla paura, di non riuscire, di fallire, del giudizio altrui
  • Lasciare il proprio sogno nel cassetto, arrendersi ancor prima di agire

Ogni cosa meravigliosa ha avuto il suo inizio.

logo-01

Buon proseguimento di giornata.

Vivi le emozioni del tuo cuore, ascolta le sue parole d’amore.

E che siano urlate, sussurrate, scritte, pensate, bisbigliate, dette o non dette, l’importante che siano

scritta-01

Scrivi un commento

@kateandnik