Amare la leadership: essere leader degli altri

amare-la-leadership-ii

Dopo l’articolo:

 essere leader di se stessi

approfondiamo maggiormente il meraviglioso argomento della leadership comprendendo cosa significa

essere leader degli altri.

Innanzitutto perché dovremmo essere leader degli altri?

Nella nostra famiglia, nel nostro lavoro, con i nostri amici, abbiamo sempre delle mete che vogliamo raggiungere: dal pianificare e vivere un’indimenticabile festa o dal collaborare insieme con un progetto di vita o nel raggiungere degli obiettivi aziendali.

In ogni situazione dove si mira a un obiettivo, si uniscono tutte le forze e le energie per riuscire.

È proprio nell’unione stessa che nasce la leadership.

Il mescolare, fondere, creare un insieme di collaborazione e condivisione, dove la squadra si unisce per raggiungere la meta.

Una squadra però, senza una guida difficilmente centra il suo obiettivo.

È necessario che qualcuno si assuma la responsabilità di indicare la strada da intraprendere.

Qualcuno che possa essere riconosciuto leader.

 Una persona che ha intrapreso un suo percorso di crescita personale per divenire innanzitutto leader di se stesso.

Il leader ha la sua visione e con la leadership la raggiunge.

nuovo-logo-colore-giusto

Quante squadre esistono?

Ogni relazione è un’opportunità per creare una squadra, con il nostro compagno, con la nostra famiglia, con le nostre amiche, con le nostre colleghe, con i nostri collaboratori.

Ogni rapporto è un’occasione per condividere un obiettivo.

Nel magico percorso verso la meta nasce la leadership.

Il nostro saper essere e il nostro saper fare, non devono essere utili solo per migliorare la nostra vita.

Attraverso le nostre capacità possiamo donare la miglior parte di noi a chi desidera accoglierla.

Un leader dev’essere in grado di creare squadra, farne parte e guidarla verso il successo.

nuovo-logo-colore-giusto

La leadership evidenzia la connessione tra la qualità delle relazioni e quantità dei risultati. Questa magica unione genera motivazione determinando una migliore produttività. Non è più solo il fine che giustifica i mezzi, ma è diventato di cruciale importanza il modo di raggiungere l’obiettivo.

Come si vive la leadership?

Esistono diverse tipologie di leadership per diverse tipologie di persone e situazioni.

L’aspetto principale della leadership sta proprio nel comprendere con il cuore e armonizzare le possibilità di ognuno, per raggiungere l’obiettivo.

L’attenzione verso il talento, la creatività, le emozioni, i bisogni, di ogni persona crea possibilità di successo.

 Il leader si limita a scrivere la sinfonia necessaria perché ci sia la musica e ogni strumento contribuisce in maniera determinante alla riuscita dell’opera.

nuovo-logo-colore-giusto

Il primo punto decisivo da affrontare per una leadership efficace è la comunicazione.

 Dev’essere assolutamente bidirezionale e non s’interrompe mai.

 Bisogna praticare un ascolto sincero, perché è il modo migliore per imparare, esprimendo il proprio interessamento, ponendo spesso domande, anziché dare delle soluzioni all’istante, credendo negli altri.

Ascoltare non solo le parole, ma essere ricettivi nel cogliere le emozioni, generare empatia.

È fondamentale sintonizzarsi sul cuore altrui per capire davvero.

I leader toccano le corde delle emozioni, sono la guida emotiva di un gruppo di persone, non tanto per cosa fanno, ma per come lo fanno.

I leader comprendono l’importanza di amare la gentilezza. 

Nella leadership solo le emozioni hanno un ruolo strategico e un vero leader deve saperle cogliere.

nuovo-logo-colore-giusto

Il punto successivo è la motivazione coinvolgendo le persone ai progetti, obiettivi, quotidianità, incoraggiandole, istruendole, richiedendo le loro opinioni, lodandole, lasciando prendere loro decisioni, ricercando i loro consigli, apprezzandole, facendole sentire importanti, uniche, mostrando fiducia.

Ritengo sia fondamentale esprimere a parole il sincero interessamento, dimostrandolo continuamente, rispettando i valori e i bisogni di ognuno.

Diffondiamo amore.

Loda chi ti sta accanto, sottolinea i punti di forza di chi collabora con te, esaltane i successi e la ricchezza che donerai ti rimarrà nel cuore.

nuovo-logo-colore-giusto 

Il potere e l’energia vera e propria si creano attraverso i rapporti umani.

La parola d’ordine è collaborare trasmettendo, diffondendo, emanando entusiasmo!

Creare leadership non significa correre verso un obiettivo sperando che gli altri seguano il nostro passo.

Creare leadership significa avere sì un obiettivo, ma creare la forza di volontà che spinge ognuno a correre insieme verso la meta.

Tale volontà si chiama motivazione.

Le persone motivate dalla volontà di riuscire tendono a essere ottimiste anche di fronte ad ostacoli e fallimenti.

È necessario diffondere possibilità, fiducia e serenità.

Sorridiamo per abbattere i muri e avvicinare i cuori.

nuovo-logo-colore-giusto 

I benefici nel creare e vivere la leadership in ogni contesto della propria vita, sono infiniti.

È un’opportunità immensa arricchire se stesso, gli altri e la propria azienda attraverso la leadership.

La leadership crea formazione continua, un’evoluzione straordinaria verso l’eccellenza, la ricerca, le opportunità mantenendo una visione positiva ma realistica.

Essere autorizzati a guidare gli altri è un onore, una possibilità di creare del bene.

 Fare del bene non è mai un peccato.

nuovo-logo-colore-giusto

 Nel mio lavoro penso spesso che attraverso il mio ruolo ogni volta che attuo le mie scelte organizzative, queste possano avere un impatto sul benessere delle mie collaboratrici non indifferente, non solo nel contesto professionale, ma possono influenzare anche la loro tranquillità la sera sul divano a casa loro, con le proprie famiglie.

Come mi rivolgo a loro, come attuo il mio management e le scelte che intraprendo hanno un impatto emotivo perché lavoro innanzitutto con delle persone.

Persone che hanno bisogni, sogni, desideri, esigenze, differenti ed io sono responsabile della loro tranquillità, ancor prima che delle loro performance.

Nelle relazioni immergiamo totalmente noi stessi, perché c’è la parte più vera e profonda di noi: il nostro cuore.   

Ogni persona che ho incontrato nella mia vita ha contribuito a creare ricchezza alla mia persona, ognuno ha donato una parte di sé che mi ha senza dubbio emozionato.

Indipendentemente dai ruoli gerarchici, avvicinarsi agli altri con empatia e ascolto è un’esperienza meravigliosa.

La vera leadership si vive con il cuore.

nuovo-logo-colore-giusto

Uno degli obiettivi principali di un leader è creare altri leader.

Donare le proprie conoscenze e competenze per aiutare gli altri a divenire a sua volta leader di se stessi e degli altri.

Un leader investe sulle persone per diffondere collaborazione, condivisione e crescita.

Un vero leader non ama creare seguaci, ma formare altri leader. 

nuovo-logo-colore-giusto

È meraviglioso vivere la leadership.

Ascolta con il cuore le persone, dai tuoi amici, ai tuoi collaboratori. Vai oltre ogni parola, ricerca ogni possibilità in cui tu possa contribuire a rendere migliore ogni forma di relazione.

Hai un carattere deciso, forte, mettilo al servizio di chi non ha voce.

Cogli tutta la ricchezza di diffondere benessere, vivrai meglio tu e chi ti sta accanto.

Da soli possiamo raggiungere diverse mete, ma in compagnia potremmo andare ancora oltre.

Uniamo le forze e le nostre energie, impariamo a condividere e a collaborare con il cuore.

Creiamoci obiettivi nuovi e sfidanti che possano farci crescere come persona.

La forza della squadra avrà sempre più possibilità di riuscita, perché i grandi successi non si raggiungono mai totalmente da soli.


nuovo-logo-colore-giusto

Tu come vivi la leadership?

Lascia un tuo commento, parliamone

3 AZIONI DA FARE PER AMARE LA LEADERSHIP:

  • Prestare attenzione alla comunicazione: ascoltare per comprendere se stessi e gli altri.
  • Formare se stessi e gli altri per migliorare: non interrompere mai l’apprendimento, guidare con l’esempio.
  • Motivare: emanare entusiasmo ed energia.

3 ERRORI DA EVITARE PER AMARE LA LEADERSHIP:

  • Mancanza di empatia e consapevolezza: fondamentale entrare in relazione con se stesso e con gli altri.
  • Avere la presunzione di sapere tutto: ricordarsi che non si finisce mai di imparare.
  • Comportarsi da capo: essere autoritari e non autorevoli, comandare invece di guidare.

 

Dai valore alle persone, falle sentire importanti e parte integrante dell’organizzazione, al centro di ogni cosa e non solo saranno motivate nell’agire, ma conquisterai anche il loro cuore.

nuovo-logo-colore-giusto

Buon proseguimento di giornata.

Vivi le emozioni del tuo cuore, ascolta le sue parole d’amore, e che siano urlate, sussurrate, scritte, pensate, bisbigliate, dette o non dette, l’importante che siano

scritta-01

 

Scrivi un commento

@kateandnik