Amare il destino

 

Il destino è la somma di tutte le cause che hanno determinato la nostra vita e che continuano a influenzarla.

Il destino è la destinazione alla quale siamo proiettati.

 Il destino lo creiamo nelle strade che scegliamo di percorrere.

Un insieme di coincidenze, eventi, situazioni che appaiono casuali, ma nascondono tutte le verità della vita.

Potremmo pianificare ogni cosa o lasciarci andare agli eventi, ma il destino farà inevitabilmente il suo corso.

Andrà oltre ogni visione, ogni certezza, ogni cosa, per raggiungere la sua meta.

A volte pare che questa forza maggiore che crea il nostro futuro, che scrive la nostra storia, sia qualcosa che non possiamo controllare.

Eppure dentro ad ogni incontro, situazione, scelta, noi indirizziamo noi stessi, la nostra vita.

Siamo gli artefici del nostro destino.

Pur che a volte ci sentiamo in trappola, pur che a volte la situazione ci sfugge di mano, in qualche modo condizioniamo sempre il nostro domani.

E se non pare che ciò che ci stia accadendo sia stata una nostra scelta, certo che no in molti casi, ha comunque un senso.

Abbiamo attratto a noi quel qualcosa che doveva succedere, che doveva salvarci, che doveva spezzare una routine errata.

Pare impossibile nel buio più profondo intravedere la luce.

Pare inconcepibile che la sofferenza possa creare benessere.

Ogni cosa accade per un perché.

Eppure il destino conosce tutte le strade e i percorsi a noi sconosciuti ma necessari, per disegnare la nostra esistenza, per intrecciare gli eventi, per dare un significato a ciò che ci succede.

Il tempo ci svelerà ogni cosa e solo allora noi capiremo.

Certo non siamo consapevoli quando attraversiamo un momento complesso, quando la nostra salute ci chiede il conto.

Non siamo consapevoli di quanto tutto possa e debba essere indispensabile per la nostra evoluzione.

Se non riusciamo noi a cambiare le cose che ci accadono,

le cose che ci accadono cambieranno inevitabilmente noi.

Il cambiamento è ogni curva che incontriamo lungo la nostra strada, ogni bivio, ogni intralcio che ci fa fermare e riflettere.

In ogni cambiamento scelto o imposto, dobbiamo scegliere, come reagire o pro agire.

Dobbiamo in qualche modo incanalare le nostre energie, per raggiungere comunque la nostra meta.

Per quanto possiamo faticare ad accettare o no il cambiamento, per quanto proviamo a farvi resistenza, le cose accadranno lo stesso.

Non abbiamo potere di controllo, di manovra di nulla sennonché su noi stessi, sulla capacità di accettare il cambiamento, di viverlo come opportunità per creare  il proprio destino.

Il destino conosce il perché di ogni cosa.

Chi crea il proprio destino?

Noi.

Creiamo il nostro destino attraverso la nostra mente, le nostre paure, le nostre credenze, le nostre azioni, le nostre scelte.

Ci sono proiezioni della nostra vita che ci appartengono fin da piccoli.

Hanno costruito le nostre convinzioni, hanno influenzato il nostro essere, hanno creato la nostra vita.

Abbiamo attratto ciò che era destinato a noi.

Nel nostro inconscio, nelle nostre ansie, nei nostri pensieri, noi chiediamo aiuto.

Pur non sapendo, le domande che ci poniamo cercano sempre delle risposte, che la vita inevitabilmente ci dona.

Gli incontri che facciamo, le situazioni che ci accadono, son tutti elementi essenziali per rispondere alle nostre richieste.

E allora è lì che comprendiamo la magia del nostro destino e il potere che abbiamo di modellare il nostro futuro.

Scegliamo noi il nostro destino, seguendo ciò a cui eravamo destinati.

La vita scandisce un insieme di eventi che forgiano il nostro essere, che diventano necessari per crescere e capire.

A volte il fato appare beffardo, pare che si stia divertendo mettendo alla prova la nostra resistenza, eppure tutto ciò che compie è necessario.

Avevamo bisogno di un forte scossone, di vedere le cose sotto una luce diversa, di perdere per avere.

Sono i fallimenti più grandi a costruire i successi più belli.

Non ci rendiamo conto ma il destino ci aiuta, ci parla, ci appare.

In brevi istanti, in attimi che appaiono perdersi nel tempo, il caso compie il suo dovere, dona un valore a ogni discesa e a ogni nostra salita.

Quindi evitiamo di farci trascinare dagli eventi pensando che davanti al loro compiersi noi siamo impotenti.

Noi siamo le scelte che facciamo.

Noi influenziamo il nostro domani, creiamo il nostro futuro, costruiamo noi il nostro equilibrio.

Non ci sarà mai la condizione perfetta, l’unione di ogni punto senza la nostra azione.

Chi guida il nostro destino?

Il nostro cuore.

È lui l’unico che sa indicarci la strada da intraprendere, l’unica bussola in grado di fornirci le indicazioni da seguire per raggiungere la nostra meta.

È solo il cuore che ci fa vivere con amore, che riesce a vedere ogni cosa sotto una luce diversa.

È solo il cuore che tramuta ogni difficoltà in opportunità.

Guardiamo il futuro con speranza e fiducia.

Ascoltiamo il nostro cuore per creare il nostro destino.

Riponiamo nella vita ogni possibilità di essere meravigliosa.

Siamo destinati ad avere ciò in cui crediamo.

Sentiamoci davvero gli artefici del nostro futuro.

Viviamo la vita che desideriamo.

Seguiamo le nostre passioni.

Esprimiamo le nostre emozioni.

Creiamo la nostra fortuna.

Solo noi che abbiamo la capacità di illuminare la nostra strada.

Raggiungiamo in ogni caso la nostra meta.

Accogliamo con amore ciò a cui siamo destinati.

Iniziamo ad amare il destino.

 

Tu come vivi il destino?

Lascia un tuo commento, parliamone.

 

3 AZIONI PER AMARE IL DESTINO:

  • Sentirsi gli artefici del proprio futuro.
  • Accettare ogni cosa che ci accade nella vita, comprendendone il suo senso profondo.
  • Ascoltare il proprio cuore per capire.

 

 

3 ERRORI DA EVITARE PER AMARE IL DESTINO:

  • Lasciarsi vivere, sentendosi impotenti.
  • Abbattersi nelle difficoltà.
  • Non cogliere le meraviglie della vita.

 

Buon proseguimento di giornata.

Vivi le emozioni del tuo cuore, ascolta le sue parole d’amore, e che siano urlate, sussurrate, scritte, pensate, bisbigliate, dette o non dette, l’importante che siano

Scrivi un commento

@kateandnik