Mese: dicembre 2016

Amare la propria visione

amare-la-propria-visione-jpg

Che cos’è la visione?

Il suo significato è molto semplice:

ciò che si vede, ciò che è percepito con la vista”.

Definito il senso letterario, quello che invece voglio passare attraverso quest’articolo e tutto il processo antecedente al primo significato che si può attribuire al termine “visione”.

Prima che la realtà sia nuda e cruda davanti ai nostri occhi, noi possiamo crearla.

Noi possiamo contribuire attraverso le nostre scelte, le nostre azioni, il nostro essere a far nascere determinate situazioni, reazioni, conseguenze.

Fin qui sembra tutto ovvio, la semplice magia della causa-effetto.

E invece no.

C’è qualcosa di ancora più complesso e profondo nel termine “visione”.

Considerando che tutto ciò che la nostra mente elabora, crea, pensa, non riesce poi a distinguerlo vividamente dalla realtà, noi possiamo avere molto margine d’azione in tal senso.

Predisporre la nostra mente a vivere delle situazioni meravigliose che nascono in noi solo attraverso il pensiero, porta la realtà a ricercarle, a crearle, a viverle.

Noi possiamo essere gli artefici della nostra realtà, immaginandola.

Ciò che ti rimane impresso non è il mondo ma le immagini che hai di esso.

Altro
@kateandnik